Età del Regno (ER)

seconda Era del mondo

L'ER segue l'EP e comincia con la fondazione della Fortezza della Lealtà e dura per tutto il Regno degli Uomini. Termina quando Re Hendarion si autoproclama Primo Imperatore degli Uomini. Dura circa 2.100 anni e precede l'ES.

primi avvenimenti

Dopo la riappacificazione fra Uomini comuni e Alti Uomini, il potere del Regno inizia a crescere in maniera inarrestabile, a danno delle altre Stirpi in continua lotta fra loro. Gli Squirr vengono quasi subito sconfitti e assimilati nella società Umana. In seguito Mrrath e Wolin si autoesiliano nel lontano continente di Continente di Yrr; mentre gli Th'Skrang si arroccano nel Thanato, divenendo i più fieri e irriducibili avversari degli Uomini.

In effetti gli Th'Skrang sono l'unica altra razza in espansione nell'ER, e riescono anche a soggiogare gli Orchi, in parte con la forza delle armi e in parte grazie a un accordo fra Sharku e Rhyth.

Vedendo il potere degli Uomini aumentare, Vexath rapisce Valyancil, terzo Re degli Uomini, per farlo divenire un suo seguace; e per secoli nessuno ne saprà più nulla.

la natura si ribella

Dopo che il potere degli Uomini si è esteso ormai su tutto il Vecchio Continente, ai tempi del Sesto Re, la Terra, nelle desolate Lande del Nord, partorisce un demone di pietra di grande potere per arrestare l'avanzata del Regno che a questo punto minaccia anche quelle lande incontaminate. Da qui nasce una lunga guerra, che si protrae per oltre tre secoli, finché un manipolo di Eroi, inviati dal Re nella tana stessa del demone, non riesce a sconfiggerlo.

ascesa e caduta del Re Nero

La pace per gli Uomini è di breve durata. Valyancil, divenuto discepolo di Vexath, aveva nel frattempo trascorso secoli corteggiando e poi amando Rhyth; finisce dunque per fondare assieme a lei un regno popolato di Orchi e Th'Skrang ribelli, chiamato Than thou Apholiss1) in lingua Th'Skrang, nel Nord Est del Vecchio Continente, oltre i Monti Barriera. All'epoca in cui Re Hendarion sale sul trono, Vexath si rivela e dà battaglia a sua volta.

le guerre del Nord e la caduta del Tempio della Luna

Per altri cinque secoli gli Uomini sono in guerra, contro Vexath, Rhyth, e Valyancil. Scontri sanguinosi intervallati da brevi periodi di tregua scandiscono uno dei periodi più bui della storia delle Terre Selvagge del Nord.

Durante uno di questi periodi di fragile pace, Vexath invia sotto mentite spoglie alcuni dei suoi Generali al Tempio della Luna affinché corrompano i sacerdoti di quel culto, allora diffuso in tutto il Regno, spingendoli a venerare la Luna nel suo aspetto più distruttivo e malvagio. Il piano di Vexath è quello di creare le basi per un Culto nuovo che veneri la Luna Nuova, e quindi di conseguenza lui stesso in quanto somma divinità delle tenebre. Avvalendosi della capillare diffusione del Culto della Luna le forze dell'Ombra avrebbero potuto minare la società degli Uomini dall'interno. Il piano riesce solo in parte, grazie all'acume di molti sacerdoti che illuminati da Visioni di Sapienza comprendono ciò che sta realmente accadendo. Ne nasce uno scisma, dal quale originano i due Ordini contrapposti dei Templari della Luna Piena e dei Templari della Luna Nuova.

Dopo secoli di aspre battaglie nelle sconfinate steppe del Nord, gli Uomini trionfano, divenendo così signori incontrastati del Mondo. Resosi conto che il vecchio Regno non era più in grado di dominare un territorio tanto vasto, Hendarion crea l'Impero (il Primo Impero degli Uomini) e il Senato, ponendo in tal modo fine all'ER.

backlinks

1) lett. «impero in Esilio», da non confondere con l'Impero dell'Esilio creato dagli Uomini dopo la guerra civile dell'ED
ambientazione_classica/storia/er/start.txt · Ultima modifica: 2015/09/28 10:32 (modifica esterna)
Torna su
 
chimeric.de = chi`s home Creative Commons License Valid CSS Driven by DokuWiki do yourself a favour and use a real browser - get firefox!! Recent changes RSS feed Valid XHTML 1.0