Guardiani del Crepuscolo

eredi della tradizione del Consiglio dei Maghi, custodi della Profezia del Prescelto, guardiani dell'equilibrio nell'Essenza

descrizione generale

L'ordine dei Guardiani del Crepuscolo, per la sua particolarissima storia e organizzazione, non può essere considerato una religione in senso stretto. I Guardiani sono nati dalle ceneri del Consiglio dei Maghi alla fine dell'Età Oscura per volere di Horance; inizialmente egli fondò l'ordine con lo scopo di preservare dall'oblio la Profezia del Prescelto, in modo da poter accogliere e aiutare Talsin qualora fosse realmente tornato.

Già da tempo, intanto, Horance si era reso conto che il Consiglio, di cui era l'ultimo Decano, era giunto al termine della sua scintillante parabola. I Maghi, stanchi e dispersi, non sarebbero sopravvissuti alla scomparsa del mondo che avevano creato e governato per millenni. Il nuovo ordine pertanto era il candidato ideale a raccoglierne l'eredità, per farla rifiorire con tutto l'entusiasmo di chi inizia una nuova impresa; e così avvenne che si formò il Consiglio dei Guardiani del Crepuscolo, guidato da Sean von Drake su richiesta dello stesso Horance, che si riunì in diversi luoghi prima di approdare dopo alcuni secoli alla definitiva collocazione nella Torre d'Avorio, la Torre Introvabile, la roccaforte di Sharku che decise di donarla ai Guardiani prima di ritirarsi in meditazione lontano dal mondo.

L'ordine dei Guardiani crebbe incessantemente, divenendo sempre più forte e influente. Ma fu nel pieno dell'EO che un evento drammatico obbligò Horance a chiedere all'amico Sean di dare ai Guardiani una ulteriore missione. Il risorgere di Vexath infatti mostrò al mondo quanto terribili fossero le conseguenze degli squilibri nel fluire dell'Essenza; pertanto, da quello sfortunato momento in avanti il Consiglio dei Guardiani avrebbe dovuto sorvegliare che l'equilibrio dell'Essenza non fosse turbato in alcun modo. Sean von Drake, inaspettatamente, accettò quel compito con entusiasmo e per molti secoli la principale occupazione dei Guardiani fu proprio quella di sorvegliare sullo scorrere dell'Essenza attraverso il mondo.

precetti e regole

In larga parte ereditata dall'antico ordine dei Maghi, la filosofia dei Guardiani è estremamente semplice. Ogni Guardiano ha innanzitutto il dovere di migliorare sé stesso e la propria comprensione dell'Essenza tramite la meditazione, lo studio e l'esercizio. In secondo luogo, deve sforzarsi di capire lo scorrere dell'Essenza e cercare di adeguarsi ad esso. Ponendo la propria volontà in armonia con l'Essenza, il Guardiano rafforza il proprio spirito e vive in pace con tutto ciò che lo circonda.

venerare l'Essenza

Venerare l'Essenza non richiede complessi rituali o grandi sacrifici; al contrario, è qualcosa che viene fatto continuamente, con lo stile di vita e le piccole azioni quotidiane, a volte anche inconsciamente. Inoltre, poiché l'Essenza non è volubile o capricciosa come molti Dei, più che di benevolenza si potrebbe riguardo ad essa di parlare di Armonia. Vi sono tuttavia alcune cose che aumentano rapidamente questa Benevolenza o Armonia, che sono azioni particolarmente in sintonia con il fluire dell'Essenza stessa.

azione punti benevolenza
trascorrere una giornata in esercizi e meditazione +1D4
favorire o ripristinare il fluire dell'Essenza +1D20
agire in armonia con il fluire dell'Essenza +1D12
eliminare le perturbazioni nell'Essenza +1D20
trascorrere una giornata in contemplazione e meditazione +1D6

la ricerca del Prescelto

FIXME

sorvegliare il fluire dell'Essenza

FIXME

la caccia ai demoni

FIXME

sorvegliare la tecnologia

FIXME

insegne e livree

All'apice del loro splendore, i Maghi indossavano tuniche di moltissimi colori; ogni colore aveva un significato ben preciso e i Maghi che lo portavano ne andavano fieri. Al tramonto, come tutti i colori del paesaggio sfumano nell'unico riverbero del sole morente, la millenaria tradizione dei colori era pressoché scomparsa. Così, quando Horance fondò l'ordine dei Guardiani, fece loro adottare una tunica con lo stesso taglio di quelle colorate, ma senza tintura e quindi di un semplice marrone naturale. Sotto la tunica, dotata di cappuccio e ampie maniche, e aperta sul davanti, è poi invalsa l'usanza di portare indumenti comodi, di colore chiaro, solitamente pantaloni e una corta camicia fermata in vita dalla cintura della spada. Lo spirito frugale dei Guardiani si mostra così anche nel loro abbigliamento.

L'arma per eccellenza dei Guardiani è la spada bastarda. Con pari maestria la brandiscono usando una o entrambe le mani, a seconda della necessità; questo consente loro di poter usare la mano libera per aiutarsi nel focalizzare i propri poteri. I Guardiani non portano armatura; l'Essenza fa loro da cotta e da scudo.

gerarchia

FIXME

allievi e maestri

FIXME

il Consiglio dei Guardiani

FIXME

magia

I Guardiani del Crepuscolo utilizzano soprattutto la Magia Essenziale. Solo in casi eccezionali fanno ricorso ad altre forme di Magia, che ritengono troppo perturbanti nei confronti dell'Essenza.

culto e rituali

FIXME

presenza sul territorio

FIXME

l'introvabile Torre d'Avorio

FIXME

forze militari

FIXME

backlinks

ambientazione_classica/societa_e_costumi/culti/guardiani_del_crepuscolo/start.txt · Ultima modifica: 2015/09/28 10:32 (modifica esterna)
Torna su
 
chimeric.de = chi`s home Creative Commons License Valid CSS Driven by DokuWiki do yourself a favour and use a real browser - get firefox!! Recent changes RSS feed Valid XHTML 1.0